La Moviola del Lunedì – Inter, che vittoria rubata a Cesena! Juve-Palermo, secondo gol irregolare

fischiettoAppassionati di calcio e moviola, benvenuti anche questo lunedì su La Linea Rossa per il consueto appuntamento di inizio settimana con La Moviola del Lunedì, il classico rotocalco che mette sotto la lente d’ingrandimento i casi da moviola più scottanti dell’ultimo turno di Serie A. Tantissime le polemiche che hanno accompagnato l’ultima giornata di campionato, con il dito puntato sul discutibile arbitraggio di Cesena-Inter che ha letteralmente regalato il successo alla formazione di Mazzarri.

lealinorigoreCesena-Inter 0-1, arbitro Mazzoleni – Il direttore di gara Mazzoleni finisce nella bufera per la delicatissima decisione presa nel secondo tempo di Cesena-Inter in occasione del rigore concesso ai nerazzurri per presunto fallo di Leali su Palacio. Ma avvogliamo il nastro e partiamo dall’inizio! Hernanes scodella a centro area un pallone calibratissimo per l’attaccante Palacio partito in posizione regolare che si ritrova a tu per tu con il portiere del Cesena Leali, l’argentino tenta di scavalcare l’avversario con un leggero pallonetto ma il portiere riesce a smanacciare il pallone. L’estremo difensore bianconero non può però opporsi all’arrivo di Palacio con cui, ovviamente, finisce per scontrarsi. L’attaccante argentino va a terra, Mazzoleni ferma il gioco ed assegna il rigore con l’aggravante dell’espulsione diretta ai danni di Leali! Decisione inconcepibile che danneggia i padroni di casa. Leali infatti, prima di finire addosso a Palacio, tocca la sfera in maniera regolare e il regolamento in questo caso non prevede l’assegnazione del rigore.

llorenteJuventus-Palermo 2-0, arbitro Calvarese – Polemiche anche nella vittoria dei bianconeri guidati da Massimiliano Allegri nella sfida contro il neopromosso Palermo. La nostra attenzione si concentra sull’azione che precede il calcio d’angolo dal quale scaturirà la rete della sicurezza a firma di Llorente. Sul lancio da un compagno di squadra l’ex prima punta dell’Atletico Bilbao si trova in posizione di fuorigioco oltre l’ultimo difensore rosanero. Da quell’azione si andrà avanti fino al calcio d’angolo. Dalla battuta del corner è possibile accorgersi di ben due irregolarità non fischiate ai padroni di casa. In un tentativo di mischia, i difensori Andelkovic e Chiellini si ostacolano a vicenda, con il centralechiee bianconero che fa cadere a terra il giocatore in maglia rosa. Il direttore di gara si trova proprio a pochissimi metri dall’accaduto ma fa finta di niente quando invece ci starebbero da fischiare fallo in attacco ed ammonizione per Chiellini. Ma non è finita qui perchè quando Llorente impatta la sfera di testa indirizzandola in porta il compagno di squadra Tevez si trova in posizione di fuorigioco a pochi centimetri da Sorrentino. L’argentino tenta di toccare la sfera con lo scarpino sinistro, non ci riesce ma la sua posizione sarebbe da valutare come di fuorigioco tevezfattivo in quanto il giocatore si interessa dell’azione. Non si tratterebbe neppure di una decisione difficile in quanto il guardalinee è perfettamente in linea con la posizione di Tevez ed il giudice di porta ha la visuale totalmente sgrombra da ostacoli. La rete di Llorente è dunque da annullare. Manca poi una seconda ammonizione a Marchisio per un contatto irregolare con Dybala a pallone lontano. Giusta invece l’ammonizione comminata a Barreto.

higuainnofNapoli-Hellas Verona 6-2, arbitro Gervasoni – Festival del gol al San Paolo tra Napoli e Hellas Verona. Higuain realizza addirittura una tripletta ma le sue reti potevano addirittura essere quattro se il direttore di gara e il guardalinee non avessero preso un abbaglio in occasione del passaggio di Ghoulam per l’attaccante argentino. Come si vede dall’immagine in nostro possesso il Pipita si trova perfettamente in linea con l’ultimo difensore veronese. Rete da convalidare. Giusta invece mertensla valutazione che arriva negli ultimi minuti di gioco in occasione del calcio di rigore concesso al Napoli per il fallo di Hallfreddsson su Mertens. Il centrocampista del Verona tampona irregolarmente la veloce ala belga che non può far altro che cadere al suolo dopo essere stata sbilanciata dal colpo d’anca dell’avversario. Gervasoni stavolta giudica in maniera corretta. In precedenza regolare anche la rete del 5-2: Higuain si trova in linea con la sfera al momento del passaggio di Albiol.

SavicMilan-Fiorentina 1-1, arbitro Banti – Buona la direzione di gara delll’arbitro Banti nel posticipo di lusso del Meazza tra Milan e San Siro. C’è soltanto un unico episodio che merita di essere visionato. Ad un quarto d’ora dalla fine Menez tira in porta da fuori area e la sua conclusione viene intercettata da Savic. I giocatori rossoneri reclamano un calcio di rigore ma Banti fa bene a far proseguire in quanto l’ex difensore del Manchester City tocca la sfera con le natiche e non con la mano.

About Salvatore Rocca

26 anni, appassionato di giornalismo, tecnologia, social network e comunicazione.

View all posts by Salvatore Rocca →

Lascia un commento