Perché Tim ha fatto bene a comprare l’hashtag #Sanremo2017 di Twitter

Perché Tim ha fatto bene a comprare l’hashtag #Sanremo2017 di Twitter

Tim, i più grandi d’Italia” recita il motto della principale compagnia telefonica del nostro Paese e un motivo ci sarà. Il rilancio di una grande azienda al giorno d’oggi non può non passare attraverso i social network e una comunicazione pubblicitaria efficace.

In questo aspetto, bisogna necessariamente fare un lungo applauso proprio a TIM che da un anno a questa parte ha puntato tantissimo sulla sua nuova fase di vita per riportarsi al pari di altri grandi marchi internazionali. Il primo passo è stato compiuto a maggio 2015 con il passaggio all’attuale nome per giungere poi al rebranding del marchio a gennaio 2016.

A fine anno è arrivato inoltre il lancio della nuova campagna firmata Havas Worldwide Milan e diretta dal regista Matthaus Bussman che ha portato in dote le performance di Just Some Motion, nome d’arte del 29enne tedesco Sven Otten divenuto una vera e propria star sul web per la sua travolgente danza sulle note di «All night» di Parov Stelar.

L’ultima mossa vincente di TIM è stata, in ordine di tempo, l’acquisto dell’hashtag di Twitter #Sanremo2017 in previsione della 67° edizione del Festival della Canzone Italiana. La scelta ha sollevato le critiche dei soliti conservatori che hanno accusato TIM di essersi appropriata delle conversazioni pubblicate sul social dell’uccellino azzurro. Molti hanno deciso di utilizzare hashtag alternativi o di boicottare la stessa visione dell’evento.

Si tratta, tuttavia, di contestazioni fine a sé stesse finalizzate soltanto a “distruggere” un’idea innovativa e sicuramente vincente. Quella di TIM deve essere invece vista come una mossa di marketing rivoluzionaria per l’Italia che porterà soltanto benefici economici agli interessati in un’era sempre più permeata dai social network.

L’azienda ha lanciato la tendenza ed è possibile scommettere che tanti altri brand seguiranno la stessa strategia per sfruttare al massimo le potenzialità del web. Potete scommetterci.

Share this post

Post Comment