TECH LAB – Facebook rilascia “Rooms”, la chat anonima!

Scienza Tech Lab

techlabAmici de La Linea Rossa benvenuti anche questo martedì ad un nuovo appuntamento con TECH LAB la rubrica che parla delle tendenze tecnologiche del momento. In questa puntata settimanale vi presentiamo l’ultima innovazione portata avanti da Facebook. Si tratta di Rooms, una nuova applicazione che permette agli utenti del social network più famoso al mondo di entrare in contatto attraverso stanze di conversazione anonime.

Non si tratta di un’app stand alone leggermente diversa da Facebook e scaricabile separatamente disponibile per ora solo per iOs e in Usa, Uk e pochi altri Paesi anglofoni. Il punto di partenza –  ha spiegato il product manager Josh Miller in un post ufficiale –  è recuperare il sapore delle vecchie “stanze” delle chat paleoweb, dei forum e delle bacheche. “Erano posti in cui ciò che dicevi contava più di dove fossi o di quanto ne sapessi  –  dice Miller  –  Rooms ti consente di aprire luoghi per parlare delle cose che ti appassionano e invitare altri a discuterne”.

Ma ecco la novità: diversamente da Facebook, per interagire in Rooms non serve utilizzare nome e cognome e non è neppure necessario creare un proprio account personale. “Nella stanza sulle discussioni tecnologiche sono ‘Josh’  –  racconta Miller  –  ma in un’altra in cui si parla di viaggi zaino in spalla sono ‘jm90403’, in omaggio al codice di avviamento postale della mia città natale. A volte mi va di usare il mio vero nome altre preferisco un nickname. Dipende”.

“Una delle cose che il nostro team ama di più di internet è la possibilità di essere ciò che preferiamo – ha aggiunto Josh Miller – non importa dove tu viva, come sia o quanti anni abbia: online abbiamo tutti la stessa forma e la stessa misura. Questo può essere liberatorio ma solo se disponiamo di posti che ci consentano di rompere con le costrizioni quotidiane. Vogliamo che le stanze che creerete possano agire in questo modo. Dalle ossessioni più singolari agli hobby inusuali fino alla finanza personale o alla salute, potrete celebrare quel lato di voi stessi che non sempre avete voglia di mostrare agli amici”.

Lascia un commento