90 anni fa la prima dimostrazione di Televisione, Google lo ricorda con un Doodle

90 anni fa la prima dimostrazione di Televisione, Google lo ricorda con un Doodle

90th-anniversary-of-the-first-demonstration-of-television-6281357497991168.2-hp2xIl 26 gennaio 1926 l’ingegnere scozzese John Logie Baird mostrava all’interno di un laboratorio di Soho, a Londra, il primo prototipo di televisione. Presenti, alla dimostrazione, i membri della Royal Institution, una prestigiosa associazione scientifica, e a un giornalista del Times.

Il macchinario prevedeva una sorta di strumento radio collegato ad un meccanismo rotante, il disco di Nipkow (per tal motivo venne chiamato televisione elettromeccanica) che generava una piccola immagine, poi ingrandita con una lente di ingrandimento.

Il Times scrisse che «l’immagine trasmessa era debole e spesso sfocata, ma mostrava certamente che attraverso il “televisore”, come il signor Baird ha chiamato il suo strumento, è possibile trasmettere e riprodurre istantaneamente i dettagli del movimento, e cose come l’espressione delle facce». Venne anche detto che «bisogna ancora capire quali ulteriori sviluppi pratici avrà il sistema inventato da Baird». Sviluppi oggi noti a tutti.

Già qualche anno prima Baird era riuscito a compiere i primi esperimenti positivi in campo televisivo: il 25 marzo del 1925 vennero trasmesse nel centro commerciale di Selfridges a Londra alcune silhouette grigie in movimento, mentre il 2 ottobre dello stesso anno venne riprodotta la prima immagine in bianco e nero, il viso del giovane fattorino William Taynton, che si trovava nella stanza accanto.

Nel 1928 riuscì a trasmettere le prime immagini a colori e fece la prima trasmissione tv transatlantica, da Londra a Hartsdale, a New York, e anche il primo programma televisivo per la BBC. In questo giorno memorabile, Google ha deciso di omaggiare l’innovazione di Baird dedicando un Doodle e suggerendo la ricerca della frase “Prima dimostrazione di televisione”.

Salvatore Rocca

Share this post

Post Comment